Abitare le frontiere

Vera Lucia de Oliveira

 

            “Per aver sbirciato di persona oltre il limite, capisco meglio       il significato del suo sguardo, incapace di vedere la fiamma della candela, ma grande abbastanza da abbracciare l’intero universo, e abbastanza acuto da penetrare in tutti i cuori che battono nella tenebra.”

Joseph Conrad

 

Afferma George Steiner che ogni lingua apre una specifica finestra sulla vita e sul mondo. E aggiunge: “Curiosamente, ci sono lingue che sembrano affacciarsi regolarmente sulle finestre aperte, mentre altre sembrano voltarsi verso il dentro e scrutare attraverso strette persiane.” (STEINER, p. 110) Queste parole mi paiono così adatte alle due lingue che mi abitano che mi sembra quasi che siano state scritte per me. In effetti, con una lingua mi affaccio sulla realtà del mondo e in essa mi immergo, con l’altra esploro l’anima e ogni anfratto buio della coscienza. Articolo completo

Bookmark the permalink.

Comments are closed.