Vicolo dell’acciaio, un romanzo contemporaneo tra istanze ecologiste, tradizione verista e potenza liberatoria della scrittura

 

    di Maddalena Marchetti

  Il 21 novembre scorso abbiamo avuto l'occasione di conoscere ed apprezzare lo scrittore italiano Cosimo Argentina il quale, nel quadro delle iniziative promosse dal  Dipartimento di italiano dell'Università di Montpellier, ha tenuto una conferenza rivolta agli studenti della licence LLCER, LEA, Master e Dottorato e agli studenti del liceo "Jules Guesde", accompagnati dalla professoressa Gioda, tra il pubblico anche appassionati di letteratura e cultura italiane.

  Nella presentazione dell'autore, Angela Biancofiore ha ricordato il percorso letterario di Cosimo Argentina, scrittore ed insegnante di diritto nei licei italiani, nato a Taranto, città pugliese nota un tempo per il suo porto e balzata negli ultimi anni agli onori della cronaca, forse sarebbe meglio dire al disonore delle cronache, per le travagliate vicende dell’ex Italsider. Ci riferiamo ad un impianto industriale che occupa un’area molto vasta, due volte e mezzo circa la città di Taranto, il più grande impianto europeo per la produzione dell'acciaio, fino al 1995 di proprietà statale, poi di proprietà della famiglia Riva, oggi conosciuto con il nome di Ilva.

leggi tutto l'articolo

Video dell'incontro con Cosimo Argentina

Bookmark the permalink.

Comments are closed.